“Chesil Beach – Il segreto di una notte”, un’indagine perspicace sulle cause che possono inibire l’amore tra due giovani che si amano

“Chesil Beach – Il segreto di una notte”, un’indagine perspicace sulle cause che possono inibire l’amore tra due giovani che si amano

Postato di su Nov 25, 2018 in Cinema

“Chesil Beach – Il segreto di una notte”, un’indagine perspicace sulle cause che possono inibire l’amore tra due giovani che si amano

Titolo: Chesil Beach – Il segreto di una notte

Titolo originale: On Chesil Beach

Regia: Dominic Cooke

Soggetto: Ian McEwan (dal  romanzo On Chesil Beach, 2007)

Sceneggiatura: Ian McEwan

Musiche: Dan Jones

Produzione Paese: UK, 2017

Cast: Saoirse Ronan, Billy Howle, Emily Watson, Samuel West, Anne-Marie Duff, Adrian Scarborough, Bebe Cave, Anton Lesser, Mark Donald, Tamara Lawrence, Anna Burgess, Mia Burgess, Bronte Carmichael, […]

Chesil Beach è la spiaggia dove Florence Ponting (Saoirse Ronan) e Edward Mayhew (Billy Howle), appena sposati, trascorrono il loro primo giorno di luna di miele. In quel periodo – erano i primi anni sessanta -, i genitori non trasmettevano ai propri figli gli elementi essenziali relativi al rapporto amoroso. Loro non avevano ricevuto un’educazione appropriata in tal senso, vivendo in una realtà formativa opprimente e deludente.  Florence, infatti, ha una madre moralista Violet (Emily Watson) a differenza di Edward la cui madre Marjorie (Anne-Marie Duff) è  rimasta demente in seguito ad un indicente. Per questo motivo sia Florence che Edward forse non sanno come comportarsi perché non gli sono stati inculcati i corretti e appropriati comportamenti sessuali. Ambedue, infatti, sono impacciati, maldestri, esitanti nel dare seguito al loro contatto sessuale. Mostrano una profonda paura del sesso, perché non sanno questo cosa sia, e un’incapacità sentimentale ed emozionale molto elevata che li paralizza, li lascia inerti, li fa preda di un sgomento ingiustificato e anche inumano. Lasciando entrare in competizione la ragione con il sentimento si lasciano trasportare più dalla prima che dal secondo. Eppure, sono sposati,dovrebbero essere liberi dai pregiudizi, dalle restrizioni psicologiche e familiari e dai dogmi che le famiglie e l’ambiente hanno loro trasmesso. La loro libertà esteriore è enormemente influenzata dalla mancanza di quella libertà interiore dovuta ai pregiudizi in un periodo storico dove la libertà sessuale e il femminismo non si sapeva cosa fossero. Ambedue sono come paralizzati, imbranati, confusi. E su ciò forse non incide neppure la provenienza dai rispettivi ceti sociali: il padre Geoffrey Ponting (Samuel West) di Florence è un facoltoso industriale mentre Lionel Mayhew (Adrian Scarborough), quello di Edward, è un modesto impiegato. E non influisce positivamente neppure il loro pari livello culturale, in quanto Florence è una violinista diplomata al Conservatorio mentre Edward è laureato in Storia con la passione per la musica Rock and Roll. Quella sera, sul letto della camera d’albergo, non appena il contatto del sesso di Edward sfiora quello della moglie succede l’imprevedibile: Florence giudica il fatto come un’offesa alla sua purezza che la fa inorridire e scappare sulla spiaggia ciottolosa di Chesil Beach. E da qui si sviluppa un prosieguo che lascia a bocca aperta. Incredibile a vedersi e a dirsi!

Chesil Beach – Il segreto di una notte è un film ben misurato e profondo, magistralmente diretto, appassionante, dove lo spettatore viene colto con intimo esito sia dalla commozione  che dallo sdegno. Egli viene sorpreso dalla commozione perché percepisce che i due giovani si amano ma non sanno dare sfogo al loro amore attraverso il contatto fisico. Addirittura Florence interpreta l’amore tra coniugi in senso platonico perché considera un sacrilegio la perdita della verginità, mentre Edward vuole farsi trasportare liberamente dal suo istinto sessuale che viene represso dalla manifesta impotentia coeundi dell’esordiente moglie. Lo spettatore rimane anche sbigottito nel percepire il profondo affetto che unisce i due giovani, i quali però non riescono a dare il giusto e umano sfogo al loro amore e quindi a costituire un legame effettivo vero e duraturo. E lo percepisce anche grazie all’ambiente in cui si svolge la loro diatriba, voluto dallo sceneggiatore e scrittore Ian McEwan: la spiaggia ciottolosa di Chesil Beach dove i pezzi di ghiaia rimangono staccati l’uno dall’altro pur stando vicini, a contatto tra di loro: un contatto che però non può originare un vero e duraturo legame.

Francesco Giuliano

 

“Chesil Beach – Il segreto di una notte”, un’indagine perspicace sulle cause che possono inibire l’amore tra due giovani che si amanoultima modifica: 2018-11-25T18:00:58+01:00da francesco.giulianolt

Scrivi una Risposta

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.