La barca

Il Comet 333 è un quarta classe progettato da Andrea Vallicelli.
È una barca lunga 10,30 m. veloce e sicura, facile da condurre anche con un equipaggio ridotto. La sezione circolare dell’opera viva a prua permette di navigare in tranquillità anche con mare formato.

Ha vinto il campionato italiano quarta classe 1987, a dimostrazione della validità del progetto, portato avanti in collaborazione con gli istituti di ricerca di alcune università.

Dopo quello del Comet 12, ad Andrea Vallicelli la Comar di Forlì affidò il progetto del Comet 333, per il quale egli utilizzò un programma in grado di simulare al calcolatore il moto ondoso. Caratterizzato da volumi importanti, slanci poco accentuati, buon rapporto lunghezza/larghezza, questo IV Classe Ior ha il timone parzialmente compensato, bulbo Naca in ghisa e armo con fiocco in testa d’albero.
Gli interni prevedono una cabina a poppa e una a prua, entrambe doppie, e una zona centrale con cucina a dritta, tavolo da carteggio e bagno a sinistra, seguita a pruavia dal quadrato. Qui vi sono due divani (quello a dritta a “C”), tavolo centrale e numerose scansie a murata.
La cala vele è a poppa, in un ampio gavone che fiancheggia la cabina.

I dati

Design A. Vallicelli

Design Interni Vallicelli – Comar

Lunghezza FT mt 10,30

Lunghezza scafo mt 9,87

Lunghezza al galleggiamento mt 8,60

Larghezza scafo mt 3,35

Pescaggio mt 1,50 – 1,95

Stazza lorda ton 10,29

Dislocamento kg 5100

Zavorra kg 1550/1700

Motore hp 18-28 Volvo

Serbatoio gasolio lt 80

Serbatoio acqua lt 180

Posti letto 4 + 2

Cabine 2

Bagno 1

Materiale di costruzione VTR


Contatore accessi gratuito

La barcaultima modifica: 2018-09-10T14:19:55+02:00da masant