San Venanzio Raiano (L’Aquila)


L’eremo di San Venanzio

San Venanzio Raiano (L’Aquila)ultima modifica: 2019-06-29T15:37:31+02:00da FONTEANGELO

Ricamo

Postato da on Ago 7, 2019 in Poesie | Nessun commento

Ricamo

Ricama, la signora sulla sedia, china. Lenta, alla luce di candela, fioca. Come l’ape sulla rosa indugia lenta, con dolcezza all’ imbrunire prende forma un sogno.   Sono petali di rosa rossa ricamati sulla tela dell’artista che dipinge la tristezza di un saluto dal sapore quieto di un addio.   § § § tratta dalla collana di poesie “Il percorso del vento” Angelo Fonte International copyright ©...

leggi ancora

There are no more white butterflies

Postato da on Giu 15, 2019 in Poesie | Nessun commento

There are no more white butterflies

There are no more white butterflies hovering between the waves and the heads of the bathers between the whims of the children and the sighs of the elderly.   There are no more white butterflies to chase in this September sky wet of rain, full of tears, wide as the sea. There are no more white butterflies in the smile of the glance.   It was a quick flight, lightning what was separating us irregular and conscious candid and incomprehensible as the trajectory uncertain in the bushes, flowers and grass of a small white butterfly tired,...

leggi ancora

My arms

Postato da on Giu 15, 2019 in Poesie | Nessun commento

My arms

My arms once were full of smiling green leaves strong as branches reaching to the sky.   My arms once were flooded by sunlight washed by the spring rains dried by the wind of the night.   Only now I do understand the weariness of my actions the patience of being able to wait the immensity of your love. § § § extract from poems book  “Invisibile infinito amore” Angelo Fonte International copyright © 2013-2019...

leggi ancora

Fatti prendere per mano

Postato da on Giu 15, 2019 in Poesie | Nessun commento

Fatti prendere per mano

Fatti prendere per mano e sorridi, per favore questa strada dell’amore è un sentiero che va lontano. La miseria è un gioco strano che la vita ci ha insegnato vieni qui bambina canta con me.   Qui nei campi di cotone batte il sole a mezzogiorno, questa vita sembra un forno non si può più respirare. <Sarà questo il tuo destino> mi hanno detto da bambino o Signore vieni resta con me.   Il padrone me l’ha detto finirà la schiavitù, apriremo la finestra e vedremo il cielo blu. Lui sarà per me un fratello o Signore il mondo è bello...

leggi ancora

Alle volte mi isolo con i miei pensieri

Postato da on Lug 14, 2018 in Poesie | 6 commenti

Alle volte mi isolo con i miei pensieri

Alle volte quando voglio stare solo mi isolo con i miei pensieri e mi lascio trasportare nel mare dei ricordi che scintillanti vivono nel profondo del mio cuore e con tenerezza ravvivano il tempo andato.   Incontro in successione i volti amici e sono tanti che adesso non ci sono più. Rivedo sguardi e sorrisi e smorfie sulle facce risento le voci e le risate le note e le battute.   E non mi pare vero che questo tempo sia fuggito dal recinto del mio presente come un puledro bianco spaventato dalle rughe sulla mia fronte dai capelli...

leggi ancora

Abruzzen Expedition

Postato da on Lug 10, 2018 in Favourite web-site | Nessun commento

Abruzzen Expedition

Ich liebe Abruzzen

leggi ancora

Biografia

Postato da on Giu 14, 2018 in Biografia dell'autore | Nessun commento

Biografia

    Angelo Fonte è nato a Torino e vive a Rivoli con la moglie e due figlie. Perito elettrotecnico, lavora come responsabile di progettazione nel campo dei controlli industriali per automazione. L’attività lavorativa lo coinvolge in frequenti viaggi all’estero in Europa, Americhe ed Asia. Nel tempo libero scrive canzoni (testo e musica), passione nata durante l’adolescenza, ed in passato ha partecipato ad alcuni concorsi musicali. Qualche anno fa ha scoperto la passione per la poesia e, ad oggi, ha scritto una settantina di poesie....

leggi ancora

Dove dormono le parole

Postato da on Giu 13, 2018 in Poesie | Nessun commento

Dove dormono le parole

Dove dormono la notte le parole che di giorno sono usate nelle scuole erudendo studenti assonnati e assenti.   Dove dormono la notte le parole che di giorno sono urlate nei processi fiume di menzogne, bugie e verità celate.   Dove dormono la notte le parole scelte ed incollate assieme come fango e pongo nei lunghi articoli di fondo.   Per arrivare primi a inchiodare un cristiano faranno a gara come rapaci addestrati.   Scenderanno dai monti nelle notti d’inverno come lupi affamati.   Già li vedo tutti dritti sui...

leggi ancora