MAURO JOHN CAPECE

Risultati immagini per mauro john capece regista

Immagine correlata

Nascita: 18 agosto 1974 (età 43 anni), San Benedetto del Tronto
Film: SFashion, La Scultura, Evoque – Reality Show

Mauro Capece, da Alba a Cannes Il regista che conquista l’America

Figlio dell’ex sindaco albense Mario, l’artista ha mantenuto forte il legame con la terra d’origine anche se trascorre buona parte della sua vita negli Usa. Ha ricevuto molti premi internazionali.

http://www.ilcentro.it

SARA SERRAIOCCO

Sara Serraiocco as Baldwin

Nata a Pescara e cresciuta nella vicina Francavilla al Mare fin da piccola appassionata per la danza e per il cinema, si trasferisce a Roma, dove frequenta il Centro sperimentale di cinematografia. Dopo aver partecipato a una puntata della serie televisiva R.I.S. Roma – Delitti imperfetti 3, ottiene il ruolo di protagonista in Salvo, film vincitore del Grand Prix de la Semaine de la Critique-Festival del film di Cannes 2013 dove interpreta il ruolo Rita, ragazza non vedente, che le ha fatto guadagnare diversi e importanti riconoscimenti tra cui il Globo d’oro alla miglior attrice e il Premio Guglielmo Biraghi come attrice esordiente.

Nel 2014 è stata scelta dalla regista Liliana Cavani per interpretare il ruolo di Chiara d’Assisi nella miniserie Francesco.

Nel 2015 partecipa al film Cloro, diretto da Lamberto Sanfelice, presentato in concorso ufficiale al Sundance Film Festival di Robert Redford e alla 65ª Berlinale, nella sezione Generation. Per questo ruolo viene candidata in cinquina come migliore attrice protagonista al premio Globo d’oro 2015. Inoltre è co-protagonista femminile al fianco di Donatella Finocchiaro e Barry Ward nel film L’Accabadora, diretto da Enrico Pau.

Sempre nello stesso anno gira il film La ragazza del mondo, opera prima di Marco Danieli presentato alla Mostra d’arte cinematografica di Venezia nella sezione “Giornata degli autori”, dove le viene assegnato dal sindacato nazionale giornalisti cinematografici il “Premio Pasinetti” come migliore attrice. Sempre per questo ruolo ottiene la candidatura come migliore attrice per il premio Globo d’oro 2017 e la candidatura come migliore attrice ai Nastri d’argento 2017, oltre a vincere il Ciak d’oro con Michele Riondino come miglior coppia dell’anno.

Nel 2017 è protagonista del film Non è un paese per giovani diretto da Giovanni Veronesi. Per questo ruolo ottiene la candidatura ai Nastri d’Argento 2017 come migliore attrice protagonista. Sempre nel 2017 ottiene il ruolo da protagonista nel film “Brutti e cattivi”, opera prima del regista Cosimo Gomez, presentato alla Mostra d’arte cinematografica di Venezia 2017 nella sezione “Orizzonti”. Viene poi scritturata per interpretare il ruolo di Baldwin nella serie TV statunitense Counterpart, diretta dal regista Morten Tyldum.

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

CORTOMETRAGGIO IN PREPARAZIONE

Per cortometraggio in preparazione da girare fra Chieti e Pescara si cercano, attori e attrici di origini abruzzesi, maestranze qualificate, comparse.

Per proporsi inviare richiesta a:  afc.chieti@gmail.com.

GABRIELE SILVESTRINI

Biografia

Dopo molti anni di inattività, nel 2008, fui chiamato per partecipare alla realizzazione del cortometraggio “La madonna della frutta” con l’attrice Isabella Ragonese e regia di Paola Randi, grazie anche all’amicizia creatasi con lo sceneggiatore Pietro Di Pasquale.

Nel 2009 quel cortometraggio ebbe una nomination al David di Donatello.

Sempre nel 2008 una settimana dopo fui richiamato per ricoprire il ruolo da protagonista nel cortometraggio “L’amore di una vita” con Mimmo Mancini e regia di Matteo Oleotto.

L’anno successivo partecipai ad una piccola parte del cortometraggio “Tutto stò tempo” regia di Pietro Di Pasquale per la manifestazione cinematografica Cineramnia di Teramo.

Nello stesso anno partecipai al mediometraggio “Il poeta”, con Giacinto Palmarini e la regia di Mauro John Capece. Quel corto fu premiato due volte, con Menzione speciale all’European Indipendent festival di Parigi 2012 e come Miglior cortometraggio al Valdarno cinema Fedic festival 2012.

Nel 2011 la prima esperienza teatrale con la compagnia Terrateatro di Giulianova (Te) con la regia di Cristina Cartone e Ottaviano Taddei nello spettacolo “Rinoceronti” tratto da G. Ionesco come coprotagonista.

Nel 2012 fui presente nel cast del film “Al Pacino Said” (Histoire d’un pays ètranger) con la regia di Mauro John Capece. Il film narra della malavita e clandestinità in Italia , ma tutt’ora è ancora in fase di postproduzione.

Sempre nel 2012 la seconda esperienza teatrale con la compagnia Re nudo di San Benedetto del Tronto (Ap), nello spettacolo “Poesie e facezie”, regia di Piergiorgio Cinì come protagonista e coprotagonista.

Nel 2013 sono presente nel cast del film “La scultura” con Corinna Coroneo e Adrien Liss, regia di Mauro john Capece. Il film narra il disagio vissuto dagli artisti italiani. Il film nel corso dei due anni successivi ha ottenuto ben 38 riconoscimenti in diversi settori in vari Indipendent Film Festival internazionali. Per citarne alcuni: Selection to the World Film Festival of Montreal 2014 (Canada); Special mention to the Indie Film Fest Awards 2015 (San Diego U.S.A.); 3 nominations to Los Angeles Indipendent Film Festival Awards 2015 (Los Angeles U.S.A.); Miglior Film straniero all’Indipendent Film Festival Awards di Saint Tropez 2015 (Francia) e ancora tanti altri riconoscimenti come miglior regia, miglior attrice, miglior fotografia, ecc. ecc. nei Film Festival Indipendenti in Italia (Tricase-Lecce, e Siena) e nel Mondo, attualmente è in distribuzione in formato Dvd blu-ray su Feltrinelli e Amazon.

Sempre nel 2013 la terza esperienza teatrale con la compagnia Teatro delle foglie di Folignano (Ap), nello spettacolo “Umorista sarà lei!” di A. Campanile, con la regia di Eugenia Brega e Paolo Clementi, con diversi ruoli da protagonista e non.

Nel 2014 sono performer acting nel videoclip musicale della crew Christine Plays Viola, con il brano “Slaughter of the black sun” anche con la partecipazione di Corinna Coroneo e Flavio Sciolè, regia di Mauro John Capece, visibile su youtube.

Nel 2015 presente nel cast del film “Sfashion” con Corinna Coroneo e Giacinto Palmarini, regia di Mauro John Capece. Il film narra la difficoltà dell’imprenditoria italiana negli ultimi anni. Il film ha già ottenuto tre riconoscimenti ad alcuni film festival internazionali ed è uscito nelle sale cinematografiche italiane tra marzo e aprile del 2017. A breve sarà in vendita in formato Dvd blu-ray su Amazon e altri.

Nel 2016 presente nel cast del film “Un uomo, una voce” regia di Giuseppe Conti. Il film narra la vita del famoso tenore Beniamino Gigli nei primi anni della sua vita. Il film è uscito nelle sale cinematografiche italiane tra settembre e ottobre 2017. Attualmente a causa dello stato di salute del regista è momentaneamente fermo ma in lizza per una distribuzione internazionale americana.

Sempre nel 2016 sono performer acting nel videoclip musicale del cantante Low low con il brano “Ulisse”, famoso fra i giovanissimi, visibile su youtube.

Nel 2017 presente nel cast de “La danza nera” con Corinna Coroneo, Flavio Sciolè e il famoso attore Franco Nero, regia di Mauro John Capece. Il film ad oggi è ancora in fase di lavorazione.

FLAVIO PISTILLI

Flavio Pistilli (Pescasseroli, 16 marzo 1979) è un attore italiano.

Noto per la sua interpretazione del personaggio Massimo Zanardi, creato dal fumettista Andrea Pazienza, nel film Paz! di Renato De Maria. Tra gli altri film da lui interpretati, La guerra degli Antò di Riccardo Milani (1999) e Il posto dell’anima di Riccardo Milani (2002).

Laureato presso la facoltà di Scienze Motorie de L’Aquila, inizia a fare cinema nel 1996 con Auguri professore (di Riccardo Milani, con Silvio Orlando). Nel 1999 è protagonista in La guerra degli Antò, sempre diretto da Riccardo Milani. Interpreta uno dei quattro Antò (lu Purk) recitando in dialetto abruzzese.

Nel 2000 Flavio è diretto da Mario Monicelli nella miniserie tv Come quando fuori piove. Sempre nel 2000 recita in un altro film per la televisione, diretto da Michele Soavi: Il testimone. Nel 2001 recita ne Il sequestro Soffiantini di Riccardo Milani, con Michele Placido. Il suo più grande successo è l’efficace interpretazione di Zanardi (personaggio dei fumetti di Andrea Pazienza) in Paz! diretto da Renato De Maria.

Nel 2002 recita, oltre che alcuni spot per le Ferrovie e per la campagna antidroga, in Il posto dell’anima (film diretto da Riccardo Milani con Silvio Orlando e Michele Placido) e in Pontormo – Un amore eretico, questa volta diretto da Giovanni Fago. Nel 2003, per la televisione, gira La omicidi, diretto da R. Milani, mentre Pierpaolo Zaino lo dirige nel corto ..ed è subito sera (protagonista). Nel 2005, per la televisione, gira Cefalonia (di R. Milani) e R.I.S. 2 – Delitti imperfetti. Nel 2005 gira la miniserie L’uomo della carità – Don Luigi Di Liegro diretto da Alessandro Di Robilant con Giulio Scarpati. Sempre nel 2005 gira, da protagonista maschile, il corto Chiudi gli occhi e vedrai diretto da Stefania Casini.