JUMBO – IL FUMETTO

Finalmente ho pubblicato un mio fumetto, anche se solo on-line e non per una casa editrice…!

Nel 1983 un aereo di linea sud-coreano, secondo la versione ufficiale, sconfinò per un errore di rotta in una zona militare dell’allora URSS, e fu abbattuto dall’aviazione sovietica.
Alcuni sopravvissuti raccontarono una versione diversa, ma questa è un’altra storia.
Fatto sta che, appena appreso dell’abbattimento, la mia fantasia di (allora) diciassettenne si accese e, sul diario scolastico del mio compagno di banco Flavio Turrini (che giustamente co-detiene i diritti d’autore), creai una mia storia a fumetti totalmente inventata, vagamente ispirata da questo episodio, con persone e fatti totalmente frutto di fantasia; questo fumetto è stato da me restaurato e colorato nel 2017.
Il vero succo della storia è che, alla fine, con i missili non si risolve nessun problema.

Leggi tutto “JUMBO – IL FUMETTO”

DONNA ALLO SPECCHIO – 2004

Questo è un disegno del 2004 eseguito su richiesta: la copertina della tesina di una amica (Daniela Negrini, che lo ha ideato) che si diplomava come estetista. La tesina aveva argomento psicologico: la donna non ha tanto bisogno di trattamenti estetici perchè è brutta, quanto per il fatto che SI VEDE brutta.

Il disegno di Daniela e mio, come dicevo è del 2004 e come prova c’è appunto la tesina di diploma di Daniela. E’ inoltre stato pubblicato su Facebook il 27 febbraio del 2013. E ho successivamente trovato Leggi tutto “DONNA ALLO SPECCHIO – 2004”

CHI TOCCA I FILI MUORE!

QUANDO LA SEGNALETICA DI SICUREZZA SI CAPIVA AL VOLO
Di Marco Zagonara – 21.02.2014


Quante volte, da bambino, con gli amici, giocavamo a “scappare dalla morte “! Nulla di spericolato: semplicemente, sui sostegni (pali e tralicci) delle linee aeree di media tensione, era apposto un cartello con il simbolo tanto caro ai pirati, quello del teschio con due ossa incrociate, e la scritta: “chi tocca i fili muore”. Quando lo vedevamo passeggiando per Leggi tutto “CHI TOCCA I FILI MUORE!”

IL “SALVAVITA” CI SALVA DAVVERO LA VITA?

Di Marco Zagonara – 27.01.2014

Fra gli apparecchi elettrici, uno dei più famosi fra gli utenti è il celeberrimo “salvavita”. Il suo vero nome è “interruttore differenziale”; il soprannome “salvavita” deriva dal nome commerciale italiano dei primi prodotti di questo tipo; nelle normative elettriche il nome “salvavita” non esiste. Leggi tutto “IL “SALVAVITA” CI SALVA DAVVERO LA VITA?”