Eroi di Cartone

Postato Da comandu.family on Giu 16, 2018 | Nessun commento


Di Luciano Orsi Agosto 2016 Testa gias dei Laghi mt. 2700

roccia gneis rossiccio molto buona a tratti ottima (Prestare un po’ di attenzione su creste, spuntoni,cenge e a tutto quello che si tira) sviluppo mt.300 c.a.esposizione sud ovest

Via a carattere abbastanza alpino con placche diedri molto varia e bella

Avvicinamento: Dopo Vinadio svoltare per S.Anna di Vinadio S.Prov.255 proseguire per il Colle della Lombarda

Parcheggiare sotto il cartello Km 5.Prendere il sentiero per i laghi Aver al colletto di S. Giovanni scendere con il sentiero al centro della conca e mollare gli zaini. Continuare a scendere in diagonale verso la parete nella pietraia aggirando degli enormi massi scendendo il pendio di erba

si arriva alla base del costone

Attacco in centro del costone (vedi foto).1 ora c.a. Ometti

Materiale qualche friend medio piccolo non indispensabili

Via interamente chiodata a spit inox10mm. Soste con anello per le calate dove necessario.

( ci si puo’ calare quasi dappertutto in caso di maltempo)

N° 12rinvii e fettucce per le soste

Difficoltà 6b max 6a obbl.

1° Tiro Salire la rampa molto varia, alla cengia a sx. x 5 mt. bello 55mt. Sosta 2 Spit

2° Tiro Salire sopra la sosta,diedro,placca bello 35 mt. Sosta 2 Spit

3° Tiro Scendere pochi passi poi diedro e muro bello 20 mt. Sosta con Catena

Scendere il canale e traversare alla placconata successiva 2 spit di protezione 40 mt.

4° Tiro muro verticale bellissimo e concatenabile con il successivo 25 mt. Sosta 2 Spit

5° Tiro continuare il bellissimo muro 25 mt. Sosta con Catena

Girare l’angolo e trasferirsi alla placconata di fronte 60 mt.

6° Tiro Salire la placca carina 25 mt. Sosta 2 Spit

7° Tiro Continuare muretto, placca, e risalire fino al tiro success. carino 60 mt. Sosta 2 Spit

8° Tiro Fessura atletica poi placca ecc. molto bello 35 mt. Sosta con Catena

9° Tiro Muretto placche varie con passo finale bello 35 mt. Sosta con Catena

Discesa (avete 2 possibilità)1° Salire a piedi per un centinaio di metri in punta alla Testa Gias dei Laghi poi a piedi per il Colle dell’Aver. Più lungo ma più panoramico.

2° Dall’ultima sosta con due doppie scendere al pendio sotto poi continuare a destra per due colletti (traverso molto facile ma Attenzione!!!) (grossi ometti) poi giù per il pendio poi pietraia fino ai sacchi.

Note: Eroi di Cartone. Noi arrampicatori assomigliamo molto agli Eroi di cartone ma anche gli altri sport non scherzano. Quando guardiamo solo più il grado, il cronometro, ecc.ecc.. forse l’amico che tira tutti i rinvii si sta divertendo di più e noi stiamo perdendo di vista il gioco della scalata. Il bello è che non ci danno la medaglia e nessuno ci paga per fare gli eroi. Non siamo più capaci a guardarci intorno e aprire gli occhi su quello che ci circonda, ridiamo poco di noi stessi. Fuma anche un po i Foi! A l’é pà un Travai! (nella lista ci sono anch’io).

Buon divertimento a tutti.

Eroi di Cartoneultima modifica: 2018-06-16T10:45:40+02:00da comandu.family