Entella In Campo


FUORI DAL PURGATORIO

 

Ciao e un caro saluto agli amici che ci seguono da questo blog e dalla pagina Facebook del Diaspora. Che dire… ormai siamo in serie B dopo solo un anno di purgatorio. Pochi erano coloro che credevano all’immediata promozione – io ero il più pessimista – e al ritorno subito nella serie cadetta.

Nonostante le vergognose ingiustizie sportive ha vinto la legge del pallone. Ieri sera sono tornato nella “bomboniera” per assistere all’incontro di Supercoppa che vedeva i nostri ragazzi Biancocelesti impegnati col Pordenone, il risultato”degli occhiali” non toglie il merito ad una squadra che ha macinato partite infrasettimanali ad un ritmo frenetico.

L’emozione che ho provato nel rivedere i colori Biancocelesti muoversi nel campo non era affatto diversa da quella della settimana scorsa. Infatti, quando ho visto la premiazione e il giro di campo dei nostri giocatori con la coppa del vincitore del Girone A, la commozione è stata la stessa anche se il gol di Mancosu ci aveva dato sicuramente un effetto magico. Quindi grazie ragazzi, grazie al Presidente Gozzi, il primo ad aver creduto al ritorno di Chiavari nel mondo del calcio che conta. Concludo ricordando i tanti tifosi e i club (da sempre anche il Diaspora) che ci hanno, ben, rappresentato in giro per gli stadi Italiani compreso quello dell’Olimpico!

A presto, in serie B, forza Entella e come sempre… sventola sempre in alto la nostra Bandiera Biancoceleste della nostra amata ENTELLA!!!

Tonino DI Bella

Entella In Campoultima modifica: 2019-05-12T19:42:06+02:00da infodce

2 Commenti

  1. Mi chiamo Diego e per anni ho seguito il sito del diaspora, un gruppo di pochi ma validissimi sostenitori biancocelesti che, non abitando nel Tigullio, si sono organizzati online per seguire le avventure dell’Entella.

    Per anni ho commentato, partecipato alla vita del blog seguendo la squadra in diverse trasferte (praticamente tutto il nord d’italia e anche isole comprese) e ho avuto il piacere di conoscere Giuseppe (uno dei fondatori del blog) di persona.

    Ho sempre ritenuto l’Entella una squadra che ha fatto della grinta e del non mollare mai una sua prerogativa, tranne che nell’ultimo match con la Carrarese. La rete di Mancosu, a mio parere, era in netto fuorigioco, mentre il primo gol del Piacenza in terra toscana (Piacenza che ci aveva battuto e superato senza nulla rubare) era validissimo. Poi magari i playoff li vincevamo pure se ci fossimo andati, chi lo sa. Ma si sa che la palla è rotonda e a volte certe sferzate di vento la fanno girare là dove non si sarebbe più sperato, specie all’89° minuto.

    Per fortuna che la Carrarese ha lasciato in panchina i suoi attaccanti titolari (credo in previsione dei playoff) e che nel primo tempo la sua linea offensiva ha comunque cincischiato davanti a Paroni, permettendo ai nostri difensori di recuperare. Siamo stati proprio fortunati.

    Mi è comunque piaciuto vedere i tifosi festeggiare con una pacifica e gioiosa invasione di campo, perché in fondo erano tutti contenti ed è giusto così. Per quanto mi riguarda preferisco scendere dal carro dei vincitori, non riconoscendomi più in questa squadra in grado di segnare tre gol in fuorigioco (per fortuna che l’ultimo non è stato ravvisato e nemmeno i giornali ne hanno dato più di tanto risalto).

    Il mio migliore in bocca al lupo a voi tutti per il prossimo campionato che mi vedrà distante dai colori biancocelesti.

    Inserisci una risposta

Invio commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.