Concerto dei LIBRA al MadXXII sabato 26 gennaio

Concerto dei LIBRA al MadXXII sabato 26 gennaio

Postato di su Gen 23, 2019 in Attualità

Concerto dei LIBRA al MadXXII sabato 26 gennaio

Sabato 26 gennaio 2019, alle ore 22.00, presso il MadXII (Museo Contemporaneo), all’interno del Consorzio Sviluppo Industriale Roma-Latina di Latina Scalo, località Tor Tre Ponti, in Via Carrara 12/A, si terrà il concerto dei LIBRA: Ermanno Baron, batteria; Ludovica Manzo, voce; Flavio Zanuttini, tromba; Marco Colonna, clarinetti.
Per il nuovo progetto “Libra”, Ermanno Baron cerca la preziosa collaborazione di musicisti che fanno della ricerca del suono una caratteristica fondante del loro profondo e variegato linguaggio musicale. Ognuno dei musicisti coinvolti ha un ampia discografia personale e una vasta rete di collaborazioni, che spaziano da Evan Parker a Eivind Aarset, da Antonello Salis ad Euegene Chadbourne, per citarne alcuni. La performance espressa da questa atipica formazione, che si avvale di tre strumenti a fiato e percussione, passa da un approccio minimale da impro-cameristica a movimenti caotici ed irrequieti ricchi di intensità.
ERMANNO BARON: Di formazione artistica articolata unisce la sensibilità del mondo accademico con la freschezza e la creatività del jazz, arricchita dalla curiosità verso le sperimentazioni della musica elettronica ed elettroacustica dei nostri giorni. Nell’ambito accademico ha studiato percussioni col M° Giordano Rebecchi facendo parte del suo ensemble di percussioni di muscica contemporanea, eseguendo autori come Edgar Varese, Henry Dixon Cowell, Carlos Chavez, Steve Reich, Ruud Wiener etc.. Nel percorso jazzistico si è diplomato all’International Jazz Master (INJAM) dove ha incontrato maestri come Billy Hart, Eric Harland, Tim Berne, Kenny Werner, John Riley, Jeff Ballard, Anders Jormin, Franco D’Andrea e altri. Il suo continuo sviluppo di una voce personale, lo porta a svolgere un intensa attività concertistica nazionale ed internazionale: Jazz and World music festival (Zimbabwe), Jazz-Pt (Portugal), Tremplin Jazz Avignon (France), Smalls, Blue Note, Barbes, Fat Cat (New York), 12 Points (Dublin), Ankara Caz (Turkey), Visual Jazz, Roma Jazz Fest, Young Jazz in Town,Casa Del Jazz, ecc. .
LUDOVICA MANZO: Cantante e compositrice, è attiva come leader in progetti originali e vocalist in diverse formazioni nell’ambito del jazz contemporaneo, del songwriting e della musica improvvisata.
Diplomata in Musica Jazz al Conservatorio di Roma “Santa Cecilia” e al Dams di Roma Tor Vergata con una tesi su “La sperimentazione vocale dagli anni ’60 ad oggi”, si è formata sotto la guida di Maria Pia De Vito e Sabina Meyer. Ha seguito lezioni e masterclass di Norma Winston, Jay Clayton, Bob Stoloff, Elisabetta Antonini, Greg Burk, Andrea Avena. Si è esibita negli anni in numerosi club, manifestazioni e Festival tra cui: Summertime Festival – Casa del Jazz di Roma 2016, Young Jazz Festival di Foligno 2017, Peperoncino Jazz Festival 2012 e 2015, Europa Jazz Festival 2012 (Le Mans), Roccella Jazz Festival 2010 e 2012, “Les Rendez-vous del’Erdre” 2010 (Nantes), GAS Festival 2012 (Göteborg), Top Jazz Festival 2011 (Reggio Calabria), Autumn In Jazz Festival Auditorium Parco della Musica Roma 2011, Giardini dell’Accademia Filarmonica Romana 2013, Percorsi Jazz al Conservatorio S.Cecilia di Roma 2010 e 2013, “Musei In Musica” al Museo Maxxi 2012, Jazz at Fnac di Barcellona 2009, Musei in Jazz di Maglie 2014, Una Stirscia di Terra Feconda Festival 2011, Villa Celimontana Jazz Festival 2008, Mumyuha Festival 2009 (Hochneukirchen), XXIV Salone Int. del Libro di Torino 2010, Piccolo Festival Teatro di Corciano 2012, ecc. .  

FLAVIO ZANUTTINI: Un trombettista estremamente versatile che non trova mai pace nella ricerca di un suono ed una poetica personali. Nominato tra i migliori trombettisti d’Italia secondo la rivista Musica Jazz nel 2011, il suo suono e il suo approccio sono unici e si possono riconoscere in tutti i contesti dov’è impegnato che variano dalla lead trumpet in grossi ensemble (Abbey Town Jazz Orchestra, Folkwang Jazz Orchestra, North East Ska*Jazz Orchestra, Udin&Jazz Big Band, Improvvirussoundexperience, Big Tartini Band, L’Insiúm, Das Große Ding, Greetings from Saturn, Naked Musician e altre) al solista improvvisatore in gruppi più piccoli (Francesco Cusa & The Assassins, Mizar Duo, Camatta Monk, Martello, Arbe Garbe, Radio Zastava, Kick the Kid, Le Retour des Oiseaux e altri). Tra il 2004 e il 2013 con il gruppo Arbe Garbe ha suonato in tutta Europa (Italia, Slovenia, Bosnia, Serbia, Croazia, Austria, Svizzera, Francia, Spagna, Svezia, Germania, Francia) e oltreoceano (Argentina, Uruguay, Australia) e ha pubblicato cinque album di cui ha curato composizioni, arrangiamenti e produzione. Due di questi assieme al chitarrista e cantante statunitense Eugene Chadbourne.
Dal 2007 al 2015 è stato prima tromba della Abbey Town Jazz Orchestra con la quale ha collaborato con diversi artisti di fama internazionale come Michael Abene, Kyle Gregory, Mauro Ottolini, Marco Tamburini, Emilio Soana, Jamie Davis, Tre Allegri Ragazzi Morti, Ray Gelato, Klaus Gesing e molti altri, ed ha accompagnato diversi cantanti ospitati al Summer Jamboree di Senigallia per diversi anni durante la serata di punta del festival con un’affluenza di pubblico che ha superato in più occasioni le 10.000 persone. Dal 2011 è parte del gruppo Francesco Cusa & The Assassins, tra i più attivi nella scena jazzistica italiana e richiestissimo in tutta Europa. Con questo ha realizzato tre album, il primo dei quali (The Beauty and The Grace) è stato premiato tra le migliori 100 produzioni discografiche del 2012 secondo la redazione della rivista Jazzit.
MARCO COLONNA: (Born in Rome 21/12/1978), multi-instrumentalist, composer, improviser, writer
He play clarinets, saxophones, flutes, ethnic flutes, percussions.
Active for about 20 years in classical, contemporary, avantgarde, folk and jazz fields, he is considered one of the most important musician of his generation in Italy.
In 2016 he is 4th on the Italian rank for the best Jazz musician for the magazine MUSICA JAZZ. Central point of his poetic is transcultural and trans idiomatic new forms that can cross genres, attitudes and platforms to develop a new way to make music, performance, and art in general. He usually play with international masters as Agusti Fernandez, Evan Parker, Zlatko Kaucic, Marie Incontrera, and Italian historical and contemporary masters as Eugenio Colombo, Ettore Fioravanti, Antonello Salis, Fabizio Spera. In the contemporary classical fields, composers as Giorgio Colombo Taccani, Dan Di Maggio, Sofia Mikaelyan, Silvia Colasanti, Shigeru Kan-No, Marie Incontrera wrote piece dedicated and first executed by Marco Colonna. He did the first Italian contrabass clarinet recital in Italy, playing Donatoni, Grisey, Kan-No, Eyser and many others.
In folk field he works with the band Acquaragia Drom and touring the World,. He played in international festival in Malesia, New York, Spain, Portugal, Germany, Greece, France, Mexico.
He compose music for TV, Radio, Theatre.
He published up 40 CD in differents fileds of music, In 2014 starts his adventouros trip in self publish on bandcamp platform, his experimental works.
He write ttheatre piece, poetry, and works with the Sardinian poet Alberto Masala.
Per info, tel. 3933364694

Concerto dei LIBRA al MadXXII sabato 26 gennaioultima modifica: 2019-01-23T18:30:53+01:00da francesco.giulianolt

Scrivi una Risposta

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.