“Old Man & the Gun” ovvero la storia di un rapinatore sorridente che non faceva paura

“Old Man & the Gun” ovvero la storia di un rapinatore sorridente che non faceva paura

Postato di su Gen 4, 2019 in Cinema

“Old Man & the Gun” ovvero la storia di un rapinatore sorridente che non faceva paura

Titolo: Old Man & the Gun

Titolo originale: The Old Man & the Gun

Regia: David Lowery

Sggetto: David Grann (da un suo articolo)

Sceneggiatura: David Lowery

Musiche: Daniel Hart

Produzione Paese: USA, 2018

Cast: Robert Redford, Casey Affleck, Danny Glover, Sissy Spacek, Tika Sumpter, Tom Waits, Elisabeth Moss, Ari Elisabeth Johson, Robert Longstreet, Gene Jones, Isiah Whitlock Jr., Keith Carradine, John David Washington, […]

Forrest Tucker (Robert Redford) è un uomo ormai avanti nell’età che, stando alla guida della sua auto, si ferma per prestare soccorso ad una donna anziana, Jewel (Teddy Green),  in sosta con la sua macchina che non riesce a far partire.  Forrest si mostra subito garbato, sorridente e imperturbabile nei modi, manifestando nel contempo un fascino irresistibile che attrae la donna e la conquista subito portandola in un bar per conoscersi meglio. Jewel, interessata a quell’uomo attraente e anche misterioso, intraprende un dialogo per capirne di più.  Quindi…ehm…di cosa hai detto che ti occupi? Direi che è un segreto! E perché è un segreto? Perché se lo dicessi, tu non vorresti più vedermi! Chi ha detto che vorrei rivederti? Lo faresti! Ok, allora, guarda questo posto, facciamo che sia una banca e quella signora sia l’impiegata dietro lo sportello, allora tu entri – molto calmo vai dritto allo sportello, la guardi negli occhi e dici “signora, questa è una rapina” e le mostri la pistola così, “non vorrei si facesse male”. Lei mi piace tanto, quindi non mi spezzi il cuore! Ovviamente, dopo queste risposte inaspettate, Jewel rimane incredula e pensa che il suo interlocutore scherzi in quanto non potrebbe sospettare mai che un uomo distinto, sorridente e passionale come Forrest sia un criminale. Da questo momento in poi lo spettatore viene trainato in un vortice di un susseguirsi di rapine in varie banche che non creano paure o trambusti nelle persone coinvolte. Tutto avviene in maniera pacata e tranquilla tant’è che la polizia non riesce a scovare questo rapinatore sconosciuto, di cui sa soltanto che è un anziano di 50-60 anni. Nella ricerca di questo acuto e originale individuo, che si avvale di altri due valenti complici Teddy Green (Danny Glover) e Walle (Tom Waits), viene incaricato il sagace detective John Hunt (Casey Affleck) che gli dà la caccia in modo oculato e accurato, anche se rimane affascinato dal suo comportamento stravagante e autentico.

Il regista, conoscendo lo stile di Redford, conduce il film con straordinaria pacatezza così come appare il comportamento del suo protagonista e fa rilassare e divertire lo spettatore che rimane in attesa che il ritmo narrativo diventi più agitato. Nel contempo, attraverso le sfumature, gli sguardi, le parole appena accennate, lo spettatore si rende conto che non è l’ambiente che condiziona il rapinatore, ma è costui che, nell’agire, organizza il suo ambiente senza paura e senza inquietudine. E crea un film affascinante, piacevole, colmo di passione e di amore, ricco di originalità che riesce a coniugare in modo palese la realtà con la fantasia.

Il film, scritto e diretto da David Lowery, il cui soggetto è stato tratto da un articolo (2003)  di David Grann pubblicato su New Yorker e incluso nel libro The Devil and Sherlock Holmes, tratta la storia vera del criminale Forrest Tucker, famoso per le sue sedici evasioni tra cui quella più famosa dal carcere S. Quintino in California.

Il film è stato presentato al Telluride Film Festival 2018,  al TIFF – Toronto International Film Festival 2018 e alla Festa del Cinema di Roma 2018.

Filmografia

Deadtroom (2005, codiretto), St. Nick (2009), Senza santi in Paradiso (2013), Il drago invisibile (2016), Storia di un fantasma (2017), Strange Angel (serie TV, 2018), e tantissimi cortometraggi.

Francesco Giuliano

“Old Man & the Gun” ovvero la storia di un rapinatore sorridente che non faceva pauraultima modifica: 2019-01-04T19:06:40+01:00da francesco.giulianolt

Scrivi una Risposta

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.