“Capri – Revolution” è un film sulla scoperta e sulla conquista dell’idea di libertà

“Capri – Revolution” è un film sulla scoperta e sulla conquista dell’idea di libertà

Postato di su Dic 27, 2018 in Cinema

“Capri – Revolution” è un film sulla scoperta e sulla conquista dell’idea di libertà

Titolo: Capri – Revolution

Regia: Mario Martone

Sceneggiatura: Mario Martone, Ippolita Di Majo

Musiche: Apparat, Philipp Thimm

Produzione Paese: Italia, Francia, 2018

Cast: Marianna Fontana, Reinout Scholten van Aschat, Antonio Folletto, Jenna Thiam, Lola Klòamroth, Eduardo Scarpetta, Gianluca Di Gennaro, Ludovico Girardello, Maximilian Dirr, Donatella Finocchiaro, […]

Lucia (Marianna Fontana) è una giovane ventenne, analfabeta, che tutti i giorni porta le capre a pascolare tra i bianchi e assolati anfratti della meravigliosa isola di Capri. Una sera, nell’ora in cui il buio subentra alla luce, mentre va alla ricerca di una capra smarrita, si accorge che, a valle, su una scogliera c’è un gruppo di giovani, maschi e femmine, completamente nudi, che ballano con movimenti collettivi sincroni, eleganti e armonici. Quella vista, inconsueta sia per lei che per l’isola, non la scandalizza anzi genera in lei una morbosa attrazione che la conduce a incontrare e a conoscere il giovane tedesco Seybu (Reinout Scholten van Aschat), un pittore sui generis cultore della ricerca dell’equilibrio naturale. Costui è il capo carismatico di una comune di giovani provenienti dal nord Europa, svizzeri, russi, tedeschi, inglesi, che hanno scelto quel territorio isolato e lontano dal frastuono della gente e dalla gabbia della società per ritrovare la propria identità, l’equilibrio perduto e per dare un senso alla loro vita. Sono animati da ideali anarchici e di libertà che li porta a vivere allo stato primitivo a stretto contatto con la natura, completamente nudi, nutrendosi esclusivamente di prodotti vegetali e ripudiando un’alimentazione carnivora perché non vogliono nutrirsi di “cadaveri”.

Lucia vive in una famiglia patriarcale con il padre malato e in fin di vita, a causa del quale conosce Carlo (Antonio Folletto), un medico carico di ideali socialisti che diventa fautore dell’entrata dell’Italia in guerra, la funesta prima guerra mondiale. Costui viene attratto subito dall’animo ribelle e avulso da stereotipi della ragazza. Alla morte del padre, Lucia viene privata ancor di più di quel po’ di libertà di cui godeva prima, perché deve sottostare ai continui richiami dei due fratelli, Antonio (Gianluca Di Gennaro) e Vincenzo (Eduardo Scarpetta) che la sorvegliano con ostinazione perché tengono molto alle maldicenze della gente e al buon nome della famiglia, e che, d’accordo con la madre (Donatella Finocchiaro), la vorrebbero dare in sposa ad un notabile del paese.

In questa situazione, Lucia rifiuta la proposta dei fratelli perché, affascinata dal sentore dell’idea di libertà, sente il bisogno di svincolarsi dalla famiglia e, accolta nella comune, impara a leggere e scrivere, apprendendo addirittura anche l’inglese. Tutto ciò le permette di emanciparsi e diventare una donna libera, consapevole di fare le sue scelte senza condizionamenti. Da una situazione familiare drammatica che la logora e la opprime, Lucia passa ad una situazione di piena libertà così come avviene con una rivoluzione.

Capri – Revolution è un film da rivedere più di una volta per comprendere le profonde dinamiche individuali descritte nei minimi dettagli e riflettere sui vari significati sociali che caratterizzano la vita di una donna costretta a vivere in un ambiente retrogrado; una donna che, grazie al suo animo ribelle che la porta a ricercare la verità, reagisce e ottiene, come fosse una rivoluzionaria, un’emancipazione di cui non conosceva i connotati.

Capri – Revolution è un film sulla scoperta e sulla conquista della libertà, la cui regia, viene magnificamente supportata da una fotografia che gradualmente passa da colori foschi, che trasmettono apatia e torpore, a colori limpidi, pieni di luce che danno vitalità e vigore. Dopo il successo del film “Indivisibili (2016) di Edoardo De Angelis, Marianna Fontana ci prova ancora con questa pellicola originale sia nel soggetto che nella storia, mostrando con chiarezza la sua verve artistica che la fanno assurgere ad interprete di grande valore.

Capri – Revolution è stato presentato in concorso alla LXXV Mostra Internazionale di Arte Cinematografica di Venezia 2018.

Filmografia

Morte di un matematico napoletano (1992), Rasoi (1993), Antonio Mastronunzio pittore sannita, episodio del film Miracoli, storie per corti (1994), L’Amore molesto (1995), La salita, episodio del film I vesuviani (1997), Teatro di guerra (1998), L’odore del sangue (2004), Noi credevamo (2010), Il giovane favoloso (2014).

Francesco Giuliano

 

“Capri – Revolution” è un film sulla scoperta e sulla conquista dell’idea di libertàultima modifica: 2018-12-27T19:07:12+01:00da francesco.giulianolt

Scrivi una Risposta

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.