Ricapitoliamo il lavor del bagno

Ecco qui i due momenti del lavoro fin qui eseguito. Prima si stende la vetroresina tagliata a misura e si bagna bene con l’indurente specifico in modo che risulti solida e calpestabile. Dopo di che si carteggia più volte in modo da renderla più liscia possibile; ma non ci si riuscirà perfettamente. E’ per questo che ho steso un primo strato di vernice gel della Saratoga, che mi consente di livellare il più possibile la superficie e renderla molto simile alla plastica circostante. Solo che la vernice al gel è bianca candida, mente il reso delle plastiche sono bianco avorio. E’ per questo che, dopo aver applicato il secondo strato di gel, vernicerò il tutto dapprima con un primer per plastica e quindi carteggerò di nuovo per eliminare le ultime imperfezioni e poi vernicerò con una vernice per plastica bianco avorio

Ricapitoliamo il lavor del bagnoultima modifica: 2021-04-03T10:14:56+02:00da fabria

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.