Cambiamo il lavandino del bagno – 2

 

   Ed ecco la situazione che abbiamo trovato una volta smontato il lavandino. Come si procede? Ho notato che il lavandino era assicurato al mobiletto sottostante con tre viti, coperte da un coperchietto a colore. Svitate quelle, e tagliato il bordo di silicone con un taglierino, il lavandino è venuto via senza problemi. La situazione che avevo era preoccupante. Sebbene non avessi perdite dentro il mobiletto, come detto perdeva un poco, ma veramente poco sul piano superiore del lavandino non mi ero mai accorto di cosa ci fosse sotto. In realtà la cosa era veramente degenerata. In più ho notato che il lavandino nuovo non ha viti di fissaggio, quindi le viti erano state messe dopo la rottura ed il fissaggio del rubinetto fatto mediante incollaggio a fare tenuta delle parti rotte che si vedono. Insomma, un vero “appiccico” o pecionata!

Cambiamo il lavandino del bagno – 2ultima modifica: 2019-10-23T10:40:49+02:00da fabria

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.