Ripariamo le zanziariere dei tettini apribili

Ripariamo le zanzariere sui tettini apribili; io ho proceduto alla loro sostituzione dopo che in una di esse si era fatto un buco, proprio vicino all’anello che vedete in foto

Incollarla non era il caso perchè la zanzariera era già tirata e non veniva un bel lavoro. Vorrei chiarire che questi telai già fatti si trovano in commercio a 9/10 euro, 15 in qualche caso. Ma già che c’ero li ho cambiati tutti e due, e quindi fanno 20/30 euro. Io vi propongo di divertirvi  raggiungendo l’obiettivo con 1 euro di zanzariera più 3 euro di silicone. Vogliamo provare? Bene, incominciamo!

Dapprima smontiamo il telaio; come vedete ci sono solo sei viti, più una che regge la manovella del tetto, quella che esce dall’anello che vedete. Smontato che abbiamo i telai e le manovelle, mettiamo tutto al sicuro da una parte: per ora non ci servono più viti o manovelle. Ora stacchiamo via la zanzariera vecchia e stacchiamo anche l’anello in plastica, ma prima misuriamo bene la distanza tra il centro dell’anello ed il foro per la vite corrispondente sul telaio. Scriviamo questa misura da una parte perchè ci servirà poi. Puliamo dai residui di adesivo e fili di zanzariera l’anello e mettiamo da parte anche quello. Nel frattempo, ci saremo procurati un pezzo nuovo di zanzariera. A titolo di esempio i miei telai misurano 38 cm di lato, per cui ho preso una striscia di 50 cm su un rotolo di zanzariera alta 1 metro, dimodochè avessi sufficiente materiale per ritagliare due quandrati 38×38 cm. L’ho presa bianca, mentre prima era grigia; primo di tutto la zanzariera grigia sembra sporca a prescindere, poi rende più cupa la luce proveniente dal tettino. Realizzandola bianca la questione cambia radicalmente. Fin qui, comunque, la spesa ammonta ad 1 euro.  Relizziamo le due forme precise delle zanzariere, ricalcandole sui telai, ma esternamente, perchè lo spazio in più ci servirà per fissare bene la zanzariera al telaio. A questo punto segnamo, con l’aiuto di un righello, sulla zanzariera, il centro dell’anello che ci servirà per incollare  poi l’anello ala nuova zanzariera. Ricordiamoci che l’anello andrà incollato a rovescio, perchè guarnisce il lato della zanzariera che si vede da sotto, mentre la zanzariera andrà fissata sul lato opposto! Per posizionarla  sul telaio lasciamo pure un poco di avanzo, che si taglierà alla fine. La zanzariera è bucherellata per cui appoggiamola sul telaio e fissiamola con quattro  punti agli angoli, in modo che ci resti ferma, col silicone. Lasciamo asciugare, perchè il silicone si fissa dopo un po’ di tempo; per non sbagliarmi l’ho lasciato una notte intiera. Quando sarà fissato schermiamo i bordi del telaio con del nastro adesivo di carta, e procediamo a stendere il silicone lungo tutto il telaio in modo che la zanzariera si fissi al telaio; mi raccomando, la tenuta deve essere perfetta, perchè un insetto si può infilare anche in una piccola falla nel fissaggio. Dopo aver atteso congruo tempo di asciugatura, togliamo il nastro di carta e rifiliamo con un taglierino l’eventuale avanzo di zanzariera. Ora non ci resta che fissare sull’altra faccia l’anello, usando il segno che abbiamo fatto in precedenza come riferimento, e fissiamo con del silicone pure questo. Quando tutto sarà asciugato per bene, tramite il taglierino, tagliamo la zanzariera dentro l’anello rifilandola alla perfezione.  Non ci rimane che, tramite un giraviti,  rifare il foro per le viti di fissaggio, che avremo sicuramente coperto con la zanzariera ed il silicone. Così abbiamo terminato e possiamo rimontere i telai zanzariera sotto il tettino.

Ripariamo le zanziariere dei tettini apribiliultima modifica: 2018-11-16T09:33:29+01:00da fabria

Lascia un commento

Se possiedi già una registrazione clicca su entra, oppure lascia un commento come anonimo (Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog).
I campi obbligatori sono contrassegnati *.